Francesco Anselmo

News

VINILE

Ci sono dischi che ti arrivano addosso con una certa veemenza. Questo primo album di Francesco Anselmo è uno di quelli. Ha ritmo, è orecchiabile quanto basta per farsi spazio con rapidità. I testi sono accattivanti e perfettamente funzionali alle belle soluzioni musicali. E poi gli arrangiamenti, perfettamente riusciti e con gli strumenti ben definiti nello spettro sonoro. “Il pittore futurista”, una delle cose migliori dell’album, con le sue delicate percussioni e la fondamentale fisarmonica è un po’ il manifesto dell’album: la voce dolcemente roca di Francesco, le parole al posto giusto, una combinazione melodia/armonia decisamente coinvolgnete. Ma anche “La crisi” e “Il barbiere di sua figlia” così come il singolo “Salmone Noir” sono prova evidente del talento di Francesco Anselmo. E ha solo ventisei anni.
Michele Neri, Vinile

Have your say